Tessuti ecologici per i bambini: ecco 10 idee originali da provare

Cosa puoi fare per contribuire a salvaguardare l’ambiente, nel tuo piccolo? Puoi scegliere ad esempio di far indossare ai tuoi figli i tessuti ecologici, senza rinunciare allo stile.
Ne gioverà non solo il pianeta ma anche i piccoli: scegliendo indumenti ecologici, infatti, si limita la probabilità che essi possano ingerire o entrare in contatto con allergeni o antiparassitari, comunemente utilizzati per la produzione.
Il nostro pianeta ha bisogno di essere preservato. Le attività invasive dell’uomo, che cerca di soddisfare tutte le proprie esigenze spesso incurante del danno che può provocare all’ambiente, hanno di fatto provocato non pochi problemi all’ecosistema.
L’innalzamento dei mari, lo scioglimento dei ghiaccai, il buco nell’ozono e l’estinzione di alcune razze sono eventi tutti collegati tra loro e a un motivo predominante: il rilascio di sostanze tossiche nell’ambiente.
Tra le industrie più inquinanti vi è di certo quella tessile. È proprio per questo motivo che è nata una nuova branca della moda: quella dei tessuti ecologici.
Se hai bisogno di idee per curare lo stile dei tuoi figli e al contempo offrire un valido aiuto all’ambiente, ecco 10 idee originali e trendy:
1) Calze di bamboo
Per i propri piccoli, un’ottima idea può essere quella di acquistare calze di bamboo. Il tessuto, infatti, è naturalmente antibatterico, quindi permette di limitare l’insorgenza di infezioni in posti delicati (come ai piedi, per esempio) causate da scarsa aerazione, sudorazione o contatto con superfici contaminate. Oltretutto, il bamboo è molto comodo e dona al bambino una fantastica sensazione al tatto.
2) Indumenti invernali in fibra di bamboo
Un cardigan, un cappello o dei guanti possono essere facilmente realizzati con la fibra di bamboo: questo perché il materiale è anche un eccellente isolante termico, e consente al bambino di restare al caldo nelle giornate invernali.
3) Pantaloni o accessori in caucciù
Il caucciù è anche conosciuto con l’appellativo di gomma naturale, viene prodotto a partire dal nettare di alcune piante e non è tossico. Tuttavia, ha una superficie molto lucida che permette di creare indumenti rock ma al contempo ecologici.
4) Capi sportivi in fibra di ricino
Il ricino è una pianta che cresce in zone aride, e non priva terreni all’agricoltura tradizionale. Inoltre, la sua coltivazione è semplice e richiede poche risorse; la fibra che si estrae da questa pianta, invece, è molto traspirante e assorbe acqua, quindi adatta alla produzione di indumenti sportivi per bambini e adulti.
5) Indumenti in canapa
La canapa è un’erba che presenta un’elevatissima resistenza, e cresce senza particolari esigenze. Gli indumenti in canapa, come i pantaloni, sono indicati per bambini molto vivaci, grazie alla durabilità nel tempo.
Con i lavaggi la canapa si ammorbidisce, senza però perdere tenacia.
 6)Cotone biologico
Il cotone è un tessuto molto noto e usato, grazie alle sue proprietà: è morbido, delicato e molto versatile. Scegliendo del cotone biologico si sostiene la coltivazione di piante che mantengono la biodiversità e che non necessitano di pesticidi o OGM.
7) La seta
Anche la seta è un tessuto particolarmente conosciuto e ancora oggi utilizzato. I bachi da seta solitamente seguono il proprio ciclo di vita naturale, e producono tessuti morbidi e raffinati. Proprio per l’immagine che propone – e per il suo costo – la seta è da preferire per indumenti eleganti riservati a occasioni durante le quali i piccoli sono protagonisti.
8) La lana 
La lana biologica è un tessuto molto valido, soprattutto in inverno. Tutti ne conoscono le proprietà, ma anche i difetti: per evitare irritazioni sulla delicata cute dei piccoli, è bene non porla a diretto contatto con la pelle.
9) Il cashmere
Simile alla lana, questa fibra viene prelevata dalla capra. Viene utilizzata soprattutto per la produzione di indumenti invernali, come i maglioncini, per la sua capacità di trattenere il calore in modo molto efficiente.
10) Combinare più materiali in un solo indumento
Se vuoi garantire uno stile unico al tuo bambino e sai cucire (o conosci una sarta brava) puoi anche confezionare indumenti che presentino caratteristiche sia estetiche che funzionali di vari materiali, così da ottenere un risultato originale.
Si possono in questo modo creare capi con due zone visibilmente diverse (abbinando, ad esempio, cotone e caucciù) oppure indumenti double face con due strati dalle diverse caratteristiche, da abbinare al proprio look o da selezionare in base alle condizioni meterologiche.
Questi 10 consigli di tessuti ecologici per bambini ti hanno ispirato delle idee? Facci sapere, siamo curiosi!
Cosa prepariamo oggi?
I nostri consigli
66
I legumi in alternativa al secondo piatto, sono un’ottima scelta come fonte proteica per abbassare la quota di grassi nella propria dieta