Rillettes di trota salmonata con finocchietto selvativo e Sambuca

preparazione

45 min

cottura

15 min

persone

6

kcal

215

omega3

0,8 gr

ingredienti

  • 800 gr di filetti di trota salmonata
  • 1 cipolla steccata con 3 chiodi di garofano
  • 1 carota
  • 1 foglia di alloro
  • 3 grani di pepe nero lungo
  • 3 bacche di ginepro
  • 3 bacche di ginepro
  • 1 ciuffo abbondante di finocchietto
  • ½ limone di Sorrento
  • ½ bottiglia di vino bianco profumato
  • 6 cucchiai di senape di Digione
  • 2 cucchiai di Sambuca
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • sale in fiocchi

Procedimento

In una casseruola unire gli aromi, le spezie, i<br /> semi di coriandolo pestati appena nel mortaio, il vino, il sale e portare ad ebollizione. Lasciar intiepidire, adagiare i filetti di trota, riportare a bollore e cuocere coperto per 10 minuti.
1. In una casseruola unire gli aromi, le spezie, i
semi di coriandolo pestati appena nel mortaio, il vino, il sale e portare ad ebollizione. Lasciar intiepidire, adagiare i filetti di trota, riportare a bollore e cuocere coperto per 10 minuti.
Lasciar raffreddare e tritare grossolanamente la polpa in punta di coltello (come fosse una tartare). In una ciotola unire la carne e la salsa ottenuta stemperando la senape con la Sambuca e successivamente l’olio a filo, aiutandosi con una frusta, come se fosse una maionese.
2. Lasciar raffreddare e tritare grossolanamente la polpa in punta di coltello (come fosse una tartare). In una ciotola unire la carne e la salsa ottenuta stemperando la senape con la Sambuca e successivamente l’olio a filo, aiutandosi con una frusta, come se fosse una maionese.
Amalgamare bene il tutto e unire il finocchietto<br /> tritato finemente. Regolare di sale. Comporre le ciotoline monoporzione e far riposare in frigo per almeno un paio d’ore prima di servirle con po’ di pane di segale tostato.
3. Amalgamare bene il tutto e unire il finocchietto
tritato finemente. Regolare di sale. Comporre le ciotoline monoporzione e far riposare in frigo per almeno un paio d’ore prima di servirle con po’ di pane di segale tostato.