Menu salutari

Torna indietro

Torta Margherita “365 dolci all’anno”

Difficoltà
facile
Persone
6
Tempo di preparazione
30 min
Tempo di cottura
40'
Torta Margherita “365 dolci all’anno”

Ingredienti

32 voti:

• 100 gr di farina 00
• 100 gr di amido di mais
• 2 cucchiaini di lievito per dolci
• 100 gr di Vallé… naturalmente
• 4 uova a temperatura ambiente
• 150 gr di zucchero
• Scorza di 1 limone non trattato

“La Regina Margherita… mangia il pollo con le dita”, dice la filastrocca che ho imparato da bambina. Mi è un po’ difficile immaginare la sovrana d’Italia concedersi tali libertà, ma la Regina Margherita di Savoia doveva sicuramente essere un’amante della buona cucina se pensiamo che le sono stati dedicati due capolavori come la pizza e la torta che portano il suo nome. Entrambi i piatti sono capolavori che uniscono semplicità e sapore ineguagliabile, un connubio che li rende classici e sempre attuali allo stesso tempo. Qualcuno sostiene che la torta margherita prenda il nome dall’aspetto che assume quando è ricoperta di zucchero a velo (il giallo del dolce e il bianco dello zucchero ricordano il fiore), ma entrambe le tesi non modificano la sostanza: è la torta più deliziosa e soffice che ci sia, e l’avete fatta voi.  

Il nostro alleato sarà:
Naturalmente

1

Gli ingredienti

2

Accendete il forno a 180 gradi; mescolate la farina, l’amido e il lievito e passateli a setaccio due volte; dividete le uova con cura e montate gli albumi a neve ferma

3

Usando lo stesso mixer, frullate i tuorli con lo zucchero finché sono bianchi e spumosi; poi sciogliete la margarina a bagnomaria

4

Unite la margarina sciolta e la scorza di limone ai tuorli e frullate ancora; poi unite la farina mista a lievito e amido un cucchiaio alla volta, mescolando con la frusta dopo ogni aggiunta

5

Incorporate con gli albumi montati all’impasto, mescolando con delicatezza dal basso verso l’alto

6

Versate il composto in una tortiera a cerchio apribile col fondo coperto di carta forno e il bordo unto da margarina

7

Infornate per 35- 40 minuti (controllate la cottura con uno stecchino che dovrà risultare pulito quando la torta è pronta). Fate raffreddare completamente, sformate, spolverate con abbondante zucchero a velo e servite.

Nutrizionista - Esperti Vallé

“La Regina Margherita… mangia il pollo con le dita”, dice la filastrocca che ho imparato da bambina.
Mi è un po’ difficile immaginare la sovrana d’Italia concedersi tali libertà, ma la Regina Margherita di Savoia doveva sicuramente essere un’amante della buona cucina se pensiamo che le sono stati dedicati due capolavori come la pizza e la torta che portano il suo nome.
Entrambi i piatti sono capolavori che uniscono semplicità e sapore ineguagliabile, un connubio che li rende classici e sempre attuali allo stesso tempo. Qualcuno sostiene che la torta margherita prenda il nome dall’aspetto che assume quando è ricoperta di zucchero a velo (il giallo del dolce e il bianco dello zucchero ricordano il fiore), ma entrambe le tesi non modificano la sostanza: è la torta più deliziosa e soffice che ci sia, e l’avete fatta voi.