Torta alla Nutella “Torte Soffici”

Questa torta è un sogno, ma non è certo da tutti i giorni. Penso sia la torta perfetta da portare a qualcuno da confortare, non risolve i problemi ma ha un effetto consolatorio notevole. In questa ottica le calorie contano poco. Che si tratti dell’amica lasciata dal fidanzato o l’amico che non ha passato l’esame, questa torta metterà il cuore infranto in pausa e li aiuterà a dire: “ci penserò domani; domani è un altro giorno”

 

Categoria: Torte

9 voti

difficoltà

preparazione

40'

cottura

50'

persone

6

Torta alla Nutella “Torte Soffici”

Stampa Email

ingredienti

•  300 gr di farina 00
•  1 bustina di lievito per dolci?
•  2 cucchiai di cacao amaro in polvere
•  150 gr di zucchero
•  100 gr di nocciole
•  150 gr di Vallé… naturalmente?
•  3 uova
•  90 gr di nutella?
•  3 cucchiai di latte

1.

Gli ingredienti

2.

Accendete il forno a 180 gradi: Tritate metà delle nocciole grossolanamente, l’altra metà più fini. Unite la farina, il lievito e il cacao e setacciate, poi unite anche le nocciole tritate fini e mescolate; mettete da parte. Lavorate la margarina con 130 gr di zucchero (tenete 20 gr da parte per la decorazione) finché è morbida e cremosa. Unite un uovo alla volta accompagnandolo con un cucchiaio di farina mista a cacao e nocciole e amalgamate, poi unite tutta la farina poco a poco e il latte

3.

Versate metà dell’impasto in una tortiera unta o una di silicone e fate cadere la nutella qui e là a cucchiaiate. Coprite con la rimanente metà di impasto, decorate con le nocciole e lo zucchero che avevate messo da parte e infornate per 45-50 minuti. Se le nocciole si coloriscono troppo, coprite la torta con stagnola ma non prima dei 35 minuti di cottura

4.

Lasciate raffreddare nello stampo, sformate e serviteBuon Appetito da Kuri e da Vallé ♥
I nostri consigli
98
Alcuni oli vegetali sono ricchi di Omega 3, come l’olio di nocciola, di lino e di canola.
Cosa prepariamo oggi?
Esperti Vallé

Nutrizionista

Esperti Vallé

Questa torta è un sogno, ma non è certo da tutti i giorni. Penso sia la torta perfetta da portare a qualcuno da confortare, non risolve i problemi ma ha un effetto consolatorio notevole. In questa ottica le calorie contano poco. Che si tratti dell’amica lasciata dal fidanzato o l’amico che non ha passato l’esame, questa torta metterà il cuore infranto in pausa e li aiuterà a dire: “ci penserò domani; domani è un altro giorno”