Tartelettes di scalogni caramellati agli agrumi

Sara e Paolo: un antipasto che porta in tavola un’atmosfera provenzale, elegante, più che mai contemporanea. Le tartellettes possono anche essere preparate il girono prima, basta riporle una volta fredde all’interno di un sacchetto per alimenti. Filippo: un ottimo modo di inaugurare il pasto, anche dal punto di vista nutrizionale per l'apporto di fibra alimentare, sali minerale e, grazie allo scalogno, anche di quercitina (flavonoide) e numerosi composti contenenti zolfo, che conferisco un potere antiossidante.

Nessun voto

kcal

215

omega3

0,3g (100% vegetali – tracce animali)

difficoltà

preparazione

30’

cottura

20’ gli scalogni + 20’ le tartelettes

persone

6

Tartelettes di scalogni caramellati agli agrumi

Stampa Email

ingredienti

  • Per la pasta semi-integrale:
  • 100 g di farina integrale
  • 50 g di farina 00
  • 40 g di Vallé Omega 3
  • 1 uovo intero
  • sale una punta di cucchiaino
  • 0,5 dl di acqua fredda
  • Per la farcitura:
  • 12 scalogni
  • 3 rametti di timo
  • succo e scorza di un’arancia bio
  • succo di mezzo pompelmo
  • 2 cucchiaini di zucchero di canna
  • 1 cucchiaio di olio extra vergine di oliva

1.

Preparate la pasta frolla salata con il robot da cucina inserendo tutti gli ingredienti e azionare con funzione impasto per circa 2 minuti. Estrarre la pasta e uniformarla con le mani, formare un panetto e avvolgetelo nella pellicola da cucina prima di riporlo in frigo per almeno 40 minuti.

2.

Spuntate e pelate gli scalogni e tagliateli a fettine, in una padella con un filo d’olio fateli stufare con qualche rametto di timo.

3.

A fine cottura irrorateli con il succo di un’arancia e mezzo pompelmo e due cucchiaini di zucchero di canna.

4.

Foderate delle tartelettes monoporzione con la frolla salata, bucherellate con una forchetta.

5.

Farcite con gli scalogni prima di infornare per 20 minuti a 180 gradi.
I nostri consigli
41
Lo sapevi che esistono alimenti in grado di limitare l’assorbimento del colesterolo? I legumi ad esempio sono tra i primi della lista.
Cosa prepariamo oggi?
Sara e Paolo

Foodbloggers

Sara e Paolo

un antipasto che porta in tavola un’atmosfera provenzale, elegante, più che mai contemporanea. Le tartellettes possono anche essere preparate il girono prima, basta riporle una volta fredde all’interno di un sacchetto per alimenti.

Filippo

Dietista

Filippo

un ottimo modo di inaugurare il pasto, anche dal punto di vista nutrizionale per l’apporto di fibra alimentare, sali minerale e, grazie allo scalogno, anche di quercitina (flavonoide) e numerosi composti contenenti zolfo, che conferisco un potere antiossidante.