Polpette di riso e fiori di zucchino

Sara e Paolo: un piatto d’ispirazione “fusion” dove la cucina asiatica si fonde con una nostra antica ricetta di famiglia scovata in un cassetto della soffitta. Sono ottime sia calde che fredde. Filippo: un antipasto furbo che ci aiuta da raggiungere il fabbisogno quotidiano di fibra alimentare, sali minerali e vitamina E, nutrienti importanti anche nei giorni d’estate.

Nessun voto

kcal

335

omega3

0.20 g

difficoltà

preparazione

15 min

cottura

40 min per il riso + 20 min per le polpette

persone

4

Polpette di riso e fiori di zucchino

Stampa Email

ingredienti

  • 1 tazza di riso integrale (circa 350 g)
  • 4 zucchine
  • 4 patate piccole
  • 150 g di mandorle
  • 1 mazzetto di origano
  • 40 g di Vallé Omega3
  • sale e pepe

1.

Lavate il riso sotto l’acqua del rubinetto , aggiungete tre volte l’acqua (nel nostro caso circa un litro) e portate ad ebollizione. Lasciate cuocere per 40 minuti, al termine il riso avrà assorbito quasi tutta il liquido nella pentola, scolate quel che resta e lasciate raffreddare.

2.

Lessate le verdure e saltatele in una pentola con la margarina, schiacciatele bene con una forchetta.

3.

Aggiungete i fiori di zucca e sminuzzate l’origano fresco

4.

Mescolate il riso con la purea di verdure, l’origano ed il sale

5.

Nel palmo della mano formate delle polpette della grandezza di una noce e “panatele” con le mandorle tritate.

6.

In una teglia da forno disponete un foglio di carta da forno ed infornate per circa 20 minuti fin a quando non saranno dorate in superficie.
I nostri consigli
102
Non solo gli ingredienti, ma anche la cottura partecipa alla leggerezza di un piatto. Al vapore, al forno e alla griglia sono le più consigliate.
Cosa prepariamo oggi?
Sara e Paolo

Foodbloggers

Sara e Paolo

un piatto d’ispirazione “fusion” dove la cucina asiatica si fonde con una nostra antica ricetta di famiglia scovata in un cassetto della soffitta. Sono ottime sia calde che fredde.

Filippo

Dietista

Filippo

un antipasto furbo che ci aiuta da raggiungere il fabbisogno quotidiano di fibra alimentare, sali minerali e vitamina E, nutrienti importanti anche nei giorni d’estate.