Plumcake semplice allo yogurt

I dolci più semplici sono sempre i più graditi, quelli che ricordano il calore di casa e delle persone care. Questo è il dolce più semplice  che esista e anche il più adatto per farci ricordare da chi ci è lontano: può essere affettato con facilità e accompagnare coloro a cui teniamo al lavoro o a scuola, oppure essere incartato e messo intero in valigia, come sostegno in un viaggio più lungo. Nulla vieta, però, di prepararlo per la colazione di ogni giorno, come coccola privata prima di tuffarci in mille impegni.

 

Categoria: Plumcake

difficoltà

preparazione

20'

cottura

50'

persone

6

Plumcake semplice allo yogurt

Stampa Email

ingredienti

  • torta semplice allo yogurt250 gr di farina 00
  • 1 bustina di lievito vanigliato per dolci
  • 125 gr di Vallé… naturalmente
  • 130 gr di zucchero
  • 150 gr di yogurt naturale intero
  • 2-3 cucchiai di latte
  • 3 uova
  • scorza di ½ limone non trattato
  • zucchero a velo per spolverare

1.

Ingredienti

2.

Accendete il forno a 200 gradi; Unite farina e lievito e setacciateli; a parte, lavorate la Vallé… naturalmente con lo zucchero finché il composto è morbido

3.

Incorporate un uovo alla volta nella Vallé con lo zucchero accompagnandolo con un cucchiaio di farina. Assicuratevi che ogni uovo sia stato ben assorbito dall’impasto prima di aggiungere il successivo

4.

Unite la farina a 2-3 cucchiai alla volta, mescolando bene dopo ogni aggiunta; quando il composto appare asciutto, aggiungete lo yogurt, il latte e la scorza di limone grattugiata e continuate con la farina

5.

Versate in uno stampo da plumcake (25X10 cm) rivestito con due strisce di carta forno incrociate e infornate per 45 minuti circa

6.

Sfornate, fate raffreddare sulla gratella e servite spolverato con zucchero a veloBuoni dolci da KURI e da Valle’ ♥

Quando usare la fecola di patate?

Questo ingrediente vi regala un composto più soffice ma meno [...]

Cosa prepariamo oggi?

Cristina

Cristina

I dolci più semplici sono sempre i più graditi, quelli che ricordano il calore di casa e delle persone care. Questo è il dolce più semplice  che esista e anche il più adatto per farci ricordare da chi ci è lontano: può essere affettato con facilità e accompagnare coloro a cui teniamo al lavoro o a scuola, oppure essere incartato e messo intero in valigia, come sostegno in un viaggio più lungo. Nulla vieta, però, di prepararlo per la colazione di ogni giorno, come coccola privata prima di tuffarci in mille impegni.