Paste Chantilly all’arancia – 365 dolci all’anno

Se volete cimentarvi in un’opera da vero pasticciere, questi dolcetti fanno al caso vostro. Richiedono un po’ di tempo per la preparazione ma l’effetto finale ripaga della fatica e vi garantirà lodi a dismisura.

Per non perdere la pazienza e finire il lavoro troppo frettolosamente, rovinando tutto, vi consiglio di dividere il lavoro in due giornate: nella prima farete le pastine choux e le metterete in un contenitore ermetico, nella seconda le farcirete con la panna chantilly.

Il passo successivo?  Sparizione rapida!

Categoria: Pasticcini e Piccola pasticceria

5 voti

difficoltà

preparazione

60'

cottura

60'

persone

8

Paste Chantilly all’arancia – 365 dolci all’anno

Stampa Email

ingredienti

Ingredienti per circa 50 paste

•  180 gr di farina 00
•  300 gr di acqua
•  110 gr di Vallé… naturalmente
•  2-3 uova
•  un pizzico di lievito per dolci
Per la farcitura
•  350 ml di panna liquida (vegetale per intolleranti al lattosio)
•  70 gr di zucchero a velo
•  scorza di un’arancia non trattata

1.

Ingredienti

2.

Mescolate l’acqua e la margarina in un pentolino dal fondo pesante e scaldate a fuoco medio. Portate a bollore e spegnete immediatamente, poi versate la farina nel pentolino tutta in una volta. Rimettete sul fuoco basso e mescolate in continuazione finché il composto si stacca dal fondo e dai bordi e comincia a formare una palla. Travasate in una ciotola e lasciate raffreddare mezz’ora

3.

Accendete il forno a 220 gradi Rompete un uovo alla volta, sbattetelo leggermente e unitelo al composto frullando in continuazione. Non procedete con l’uovo successivo finché quello precedente non è perfettamente incorporato e fermatevi quando il composto ha l’aspetto di una crema densa. Non è detto che servano tutte e tre le uova, potrebbero bastarne solo 2 e pochi cucchiai del terzo (procedete con cautela con l’ultimo uovo, non diluite troppo l’impasto). Tra un uovo e l’altro aggiungete il lievito (solo un pizzico, mi raccomando). Trasferite in un sac-à-poche e tagliate la punta con una larghezza di 1 cm circa e formate tanti ciuffetti grossi come noci sulla placca da forno rivestita di carta antiaderente

4.

Infornate nel forno caldissimo per 25-30 minuti; appena uscite dal forno, bucherellate le paste con uno stuzzicadenti per far uscire il vapore interno e far sì che non si affloscino. Mettete a raffreddare sulla griglia per dolci e procedete con la seconda infornata. Una volta che le paste sono fredde, possono essere messe in una scatola a chiusura ermetica (temono molto l’umidità) e consumate in seguito. Quando le vorrete farcire, mettete in frigo una ciotola larga (o il bicchiere delle planetaria) per mezz’ora, poi versateci la panna freddissima e montate a neve col frullino o con la planetaria

5.

Quando la panna inizia a montare, aggiungete poco alla volta lo zucchero a velo setacciato. Infine, mescolate la panna con la scorza di arancia. Tagliate la punta delle paste, trasferite la panna in un sac-à-poche con punta a stella e formate dei ciuffetti di panna sulla parte inferiore delle paste, per poi appoggiarci sopra la parte tagliata come se fosse un coperchio

6.

Spolverate con zucchero a velo e servite. Si conservano per mezza giornata in frigoriferoBuon Appetito da Kuri e da Vallé ♥
I nostri consigli
Un segreto per non far sgonfiare il dolce mentre cuoce
Un segreto per non far sgonfiare il dolce mentre cuoce? Lavorare i rossi d’uovo e lo zucchero a lungo sollevando il cucchiaio o la frusta elettrica per incorporare aria.
Cosa prepariamo oggi?
Cristina
Cristina

Se volete cimentarvi in un’opera da vero pasticciere, questi dolcetti fanno al caso vostro. Richiedono un po’ di tempo per la preparazione ma l’effetto finale ripaga della fatica e vi garantirà lodi a dismisura. Per non perdere la pazienza e finire il lavoro troppo frettolosamente, rovinando tutto, vi consiglio di dividere il lavoro in due giornate: nella prima farete le pastine choux e le metterete in un contenitore ermetico, nella seconda le farcirete con la panna chantilly.
Il passo successivo?  Sparizione rapida!