Cupcakes Vedova Nera

A Halloween non c’è limite al raccapricciante: ecco qui una delle paure più comuni, quella dei  ragni, che si materializza… per fortuna sotto c’è una tortina morbida con una crema deliziosa, e passa la paura! Vi avverto, ci vuole un bel po’ di tempo per assemblare i ragni, ma potete farlo il giorno prima per facilitare il lavoro oppure arruolare i bambini per questo compito

 

Categoria: Cupcakes

13 voti

difficoltà

preparazione

120'

cottura

20'

persone

10

Cupcakes Vedova Nera

Stampa Email

ingredienti

  • 150 gr di farina 00
  • 1 cucchiaino colmo di lievito per dolci
  • 125 gr di Vallé… naturalmente
  • 100 gr di zucchero semolato
  • 2 uova
  • 3-5 cucchiai di latte
  • 2 cucchiai di cacao in polvere
  • 1 baccello di vaniglia
  • 350 gr di formaggio spalmabile (Philadelphia)
  • 80 gr di zucchero a velo
  • 350 gr di pasta di zucchero nera (o marzapane tinto con colorante nero)

1.

Ingredienti. Accendete il forno a 200 gradi. Foderate uno stampo da 12 muffins con pirottini di carta

2.

Mescolate farina, lievito e cacao e setacciate. In un’altra ciotola, lavorate la Vallé… naturalmente e lo zucchero semolato; quando il composto è morbido e cremoso, tagliate a metà il baccello di vaniglia, apritelo per la lunghezza e grattate nel composto i semini neri all’interno del baccello (l’altra metà servirà dopo)

3.

Incorporate le uova uno alla volta, accompagnando con un cucchiaio di farina mista a cacao. Mescolate bene prima di procedere col secondo uovo, poi aggiungete la farina e cacao poca alla volta, sempre amalgamando benissimo tra un’aggiunta e l’altra. Appena il composto diventa secco, aggiungete il latte

4.

Dividete il composto negli stampini e infornate per 15-20 minuti (fate la prova stecchino). Sfornate, togliete dagli stampi, mettete le tortine sulla gratella e lasciate raffreddare almeno 2 ore

5.

Mentre le tortine si raffreddano, potete mettervi avanti col lavoro e assemblare le decorazioni. Lavorate un po’ la pasta di zucchero in modo da ammorbidirla, poi ricavate 12 palline grandi come noci e 12 della grandezza di una nocciolina sgusciata (circa)

6.

Unite la testa e il corpo del ragno con uno stuzzicadenti spezzato. Se volete dare le tortine a bambini molto piccoli, è meglio usare un pezzetto di biscotto-stick (tipo Mikado). Se i bambini sono più grandi usate gli stuzzicadenti ma ricordatevi comunque di avvertirli!

7.

Prendete delle tazzine da caffè (o dei bicchierini da liquore) e capovolgeteli. Impastate i ritagli di pasta di zucchero, stendeteli col mattarello, tagliate tante striscioline di pasta larghe ½ cm e lunghe 6 cm circa e arrotolatele, in modo da renderle simili a cicciotte zampe di ragno. Vi avverto, vi servirà pazienza: ricordate che i ragni hanno 8 zampe, perciò ne dovrete preparare ben 96! Disponetele 4 per lato sul fondo della tazza in modo che si incontrino al centro (vedi foto), premete per unire, poi bagnate leggermente con acqua la parte inferiore del corpo del ragno e appiccicatelo alle zampe. Lasciate asciugare per un paio d’ore almeno

8.

Quando le tortine sono fredde, potete decorarle. Sbattete il formaggio fresco con lo zucchero a velo finché somiglia a panna montata, poi unite i semini di vaniglia contenuti nella metà rimasta del baccello. Mettete in un sac-à-poche con beccuccio liscio e spremete un ciuffo di crema su ogni torta (se avete fretta fate il tutto con un cucchiaio, sarà meno preciso ma andrà bene comunque!). Staccate con cura i ragni dalla tazza e disponete sulla crema: finito!

9.

Se non servite subito le tortine, vi consiglio di decorarle con la crema, di metterle in frigo e di posarci sopra il ragno solo all’ultimo minuto in quanto il colore della pasta di zucchero, se tenuta a contatto con la crema troppo a lungo, potrebbe stingere
I nostri consigli
Un consiglio per preparare i muffins
Nella preparazione dei dolci di piccole dimensioni, come ad esempio i muffin, è fondamentale la precisione del peso degli ingredienti. Meglio evitare tazze e cucchiai e pesare con una bilancia i diversi ingredienti.
Cosa prepariamo oggi?
Cristina
Cristina

A Halloween non c’è limite al raccapricciante: ecco qui una delle paure più comuni, quella dei  ragni, che si materializza… per fortuna sotto c’è una tortina morbida con una crema deliziosa, e passa la paura! Vi avverto, ci vuole un bel po’ di tempo per assemblare i ragni, ma potete farlo il giorno prima per facilitare il lavoro oppure arruolare i bambini per questo compito