Ciambella Elena

Avete presente quelle belle ciambelle casalinghe della nonna buone e profumate?

Ecco questa rispecchia perfettamente l’idea. Profumo dato dalla scorza d’arancia e dal Maraschino che si può eventualmente sostituire con la Grappa o  il Kirsh.

Soffice, morbida ma non di quelle che si rompono quando le inzuppi nel caffellatte. Ottima per la prima colazione ma anche per ogni momento della giornata.

Categoria: Torta soffice

36 voti

difficoltà

preparazione

20'

cottura

40'

persone

10

Ciambella Elena

Stampa Email

ingredienti

  • 400 gr di farina 00
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 1 pizzico di sale
  • 150 gr di Vallé+Burro
  • 3 uova
  • 280 gr di zucchero
  • 1 arancia naturale
  • 3 cucchiai di Marachino
  • ½ bicchiere circa di latte tiepido
  • zucchero in granella

1.

Ingredienti

2.

Setacciare in una ciotola la farina con il lievito ed il sale. Unire la margarina e lavorarla tra le mani fino ad ottenere uno sfarinato

3.

Montare le uova con lo zucchero fino ad ottenere una massa spumosa e chiara quindi unire la scorza d’arancia grattugiata. Versare questo composto sulla farina

4.

Mescolare delicatamente con una spatola. Rimarranno dei grumi che si erano formati in precedenza. Aggiungere il liquore ed il latte tiepido poco per volta. Questo farà in modo che si sciolgano anche i grumi

5.

Versare nello stampo ben imburrato ed infarinato, cospargere di zucchero in granella

6.

Infornare a 175° per 40 minuti circa. Fare la prova stecchino per controllare la cottura
I nostri consigli
Ricotta non è un formaggio
la ricotta non è un vero formaggio, perchè non deriva dalla cagliatura del latte ma dal suo siero E’ quindi una buona fonte di proteine con ridotto apporto di grassi.
Cosa prepariamo oggi?
Morena
Morena

Avete presente quelle belle ciambelle casalinghe della nonna buone e profumate?

Ecco questa rispecchia perfettamente l’idea. Profumo dato dalla scorza d’arancia e dal Maraschino che si può eventualmente sostituire con la Grappa o  il Kirsh.

Soffice, morbida ma non di quelle che si rompono quando le inzuppi nel caffelatte. Ottima per la prima colazione ma anche per ogni momento della giornata.