Ciambella di ricotta “Torte Soffici”

Ciambella di ricotta, una torta della tradizione sarda che non ha faticato a diffondersi in tutta Italia e non è difficile capire il perché: una torta morbidissima, profumata e delicata, perfetta per la colazione o la merenda dei bambini. Facilmente trasportabile per la colletta della scuola o il compleanno in ufficio. La tradizione dice di usare ricotta di pecora, ma trovo che la ricotta vaccina, soprattutto quella pugliese, vada comunque benissimo: a voi la scelta per questa torta alla ricotta.

Categoria: Ciambella

11 voti

difficoltà

preparazione

30'

cottura

40'

persone

6

Ciambella di ricotta “Torte Soffici”

Stampa Email

ingredienti

•  300 gr di farina 00?
•  250 gr di ricotta
•  80 gr di Vallé Omega 3 (a temperatura ambiente)
•  150 gr di zucchero
•  3 uova a temperatura ambiente
•  1 bustina di lievito per dolci
•  3-4 cucchiai di latte
•  scorza di un limone non trattato

1.

Gli ingredienti

2.

Accendete il forno a 180 gradi: sbattete le uova con lo zucchero. Aggiungete la margarina e la ricotta un cucchiaio alla volta e mescolate con energia (usate un frullino se volete fare più in fretta)

3.

Mescolate la farina al lievito e poi incorporatela nel composto di ricotta e uova un po’ alla volta, intervallando con l’aggiunta del latte. Versate in uno stampo a ciambella e infornate per 45 minuti

4.

Servite una volta fredda, meglio se il giorno successivoBuon Appetito da Kuri e da Vallé ♥
I nostri consigli
Una torta sofficissima
Uno dei segreti per ottenere una torta soffice è amalgamare per bene i diversi ingredienti. Il composto che otteniamo deve essere omogeneo.
Cosa prepariamo oggi?
Cristina
Cristina

E’ una torta della tradizione sarda che non ha faticato a diffondersi in tutta Italia e non è difficile capire il perché: è morbidissima, profumata e delicata, perfetta per la colazione o la merenda dei bambini ma anche facilmente trasportabile per la colletta della scuola o il compleanno in ufficio. La tradizione dice di usare ricotta di pecora, ma trovo che la ricotta vaccina, soprattutto quella pugliese, vada comunque benissimo: a voi la scelta