Burriche o ravioli dolci del Ghetto di Venezia con mele e cannella

La frutta essiccata è un ottimo ingrediente da aggiungere alle preparazioni dolci, in quanto è un concentrato di piccole molecole dai grandi poteri
benefici sulla salute. L’uvetta ne è un esempio perfetto, ricca di quercetina, un piccolo composto della famiglia dei polifenoli, che ci aiuta a mantenere il colesterolo sotto controllo.

Nessun voto

kcal

320

omega3

0,9 gr

preparazione

1h e 10 min

cottura

30 min

persone

8

Burriche o ravioli dolci del Ghetto di Venezia con mele e cannella

Stampa Email

ingredienti

  • 370 gr di farina integrale
  • 150 gr di Vallé Omega3
  • 1 dl di acqua fredda (o grappa per i più temerari)
  • un pizzico di sale
  • 350 gr di polpa di mela renetta
  • 30 gr di amaretti
  • 30 gr di pane integrale grattugiato
  • 1 cucchiaio di uvetta
  • 3 cucchiai di zucchero di canna
  • un pizzico di cannella
  • il succo di ½ limone
  • 1 tuorlo biologico
  • semi di sesamo

1.

In una terrina mescolare Vallé Omega3, 125 gr di acqua tiepida e il sale. Unire gradatamente la farina setacciata e lavorare l’impasto fino a ottenere
un palla liscia e morbida. Riporla in una ciotola, coprirla con della pellicola e lasciarla riposare a temperatura ambiente per un’ora.

2.

Pelare le mele, tagliarle a dadini regolari e conservarle in una ciotola con il succo di limone.

3.

Scaldare una padella anti aderente versare le mele, lo zucchero e la cannella e cuocere a fuoco vivace per qualche minuto o fino allo sciogliersi dello zucchero; quindi lasciar raffreddare. Unire il pane grattugiato, gli amaretti tritati e l’uvetta, mescolando accuratamente, così da ottenere un
impasto sodo.

4.

Stendere la pasta sottilmente e con un coppapasta ottenere dei dischi del diametro di 5-6 cm.

5.

Riempire ogni disco con un cucchiaio di ripieno, richiudere a mezzaluna, ripiegando i bordi con un piccolo smerlo. Continuare così fino alla fine degli
ingredienti.

6.

Sistemare le burriche in una leccarda da forno protetta da carta forno, spennellarle con un tuorlo sbattuto con un po’ d’acqua, spolverare con i semi di sesamo e cuocere nel forno statico già caldo a 180° fino alla doratura della superficie.
I nostri consigli
Prediligi la cottura al forno
La cottura influisce sulla qualità nutrizionale delle ricette. Un buon metodo? La cottura al forno
Cosa prepariamo oggi?
Anna Maria

Foodblogger

Anna Maria

La frutta essiccata è un ottimo ingrediente da aggiungere alle preparazioni dolci, in quanto è un concentrato di piccole molecole dai grandi poteri benefici sulla salute. L’uvetta ne è un esempio perfetto, ricca di quercetina, un piccolo composto della famiglia dei polifenoli, che ci aiuta a mantenere il colesterolo sotto controllo.

Francesca

Nutrizionista

Francesca