Menu salutari

Torna indietro

Foglie d’autunno

Difficoltà
facile
Persone
6
Tempo di preparazione
30 min
Tempo di cottura
20'
Foglie d’autunno

Ingredienti

6 voti:
  • 250 gr di farina 00
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • 125 gr di Vallé +Burro
  • 100 gr di nocciole
  • 80 gr di zucchero
  • 1 uovo
  • ½ cucchiaino di vanillina

Sono biscotti alle nocciole delicati in tema decisamente autunnale, friabili e profumati. In questa forma, quella di foglie di acero e quercia, sono particolarmente d’effetto poiché hanno anche l’aspetto delle foglie che cadono… ma se non trovate le formine adatte niente paura, usate quelle che avete e non preoccupatevi: il sapore, l’aroma, il colore caldo basteranno  a dare comunque una nota stagionale alla vostra creazione. Buoni dolci da Cristina KURI e da Vallé ♥  

Il nostro alleato sarà:
Vallé&Burro

1

Ingredienti

2

Mescolate farina e lievito in una ciotola capiente. Versate le nocciole e lo zucchero in un mixer e tritate finemente. Unite la Vallé+Burro e sfregate tra i polpastrelli finché si formeranno grosse briciole

3

Aggiungete le nocciole tritate con lo zucchero, la vanillina e l’uovo leggermente sbattuto. Mescolate, impastate brevemente e formate una palla; avvolgete con pellicola trasparente e mettete in frigo per 3 ore (ma può andare bene anche una notte intera)

4

Accendete il forno a 170 gradi; quando il forno è caldo, prendete metà impasto (rimettete l’altra metà in frigo), lavoratelo brevemente per farlo diventare malleabile (non troppo) e stendetelo su un piano infarinato con ½ cm di spessore circa. Tagliate i biscotti e adagiateli su una placca antiaderente o una rivestita con carta forno. Infornate per 15-20 minuti. Ripetete con l’altra metà di impasto

5

Una volta sfornati i biscotti, attendete 5 minuti prima di staccarli dalla placca, poi metteteli a raffreddare su una gratella e servite. Si conservano una settimana ben chiusi in una scatola di latta

Foodblogger - Cristina

Sono biscottini delicati in tema decisamente autunnale, friabili e profumati. In questa forma, quella di foglie di acero e quercia, sono particolarmente d’effetto poiché hanno anche l’aspetto delle foglie che cadono… ma se non trovate le formine adatte niente paura, usate quelle che avete e non preoccupatevi: il sapore, l’aroma, il colore caldo basteranno  a dare comunque una nota stagionale alla vostra creazione.

 

Buoni dolci da Cristina KURI e da Vallé ♥