Baklava “Dolce Natale”

I baklava sono dolci diffusissimi nei Paesi che si affacciano sulla parte orientale del Mediterraneo e in tutto il Medio Oriente: difficile stabilirne l’origine precisa, ma è molto probabile che li abbiate già provati al ristorante greco, turco o libanese. Per me l’incontro con queste sfoglie dolcissime, appiccicose e ripiene di ogni ben di Dio è avvenuto al ristorante Curdo e da allora le ho sempre adorate. Sono molto, molto dolci ma di solito un piccolo “diamante” a persona è più che sufficiente a soddisfare la voglia di dessert: per questo i baklava sono perfetti da servire col caffè quando il panettone o una fetta di torta sono di troppo.Il profumo e lo splendido colore verde li rendono perfetti per Natale, anche come dono. Scopri le ricette dolci di Natale di Vallé ricchi di ingredienti preziosi, dai spazio alal tua creatività.

Categoria: Torta sfoglia

5 voti

difficoltà

preparazione

40'

cottura

30'

persone

4

Baklava “Dolce Natale”

Stampa Email

ingredienti

• 100 gr di pistacchi al naturale (non salati)
• 100 gr di mandorle pelate
• 100 gr di noci
• 50 gr di zucchero
• 2 confezioni di pasta sfoglia Vallé
• 50 gr di Vallé…naturalmente
• Per lo sciroppo
• 100 gr di miele
• 200 gr di zucchero
• 200 ml di acqua
• Succo di mezzo limone
• 1 cucchiaino di acqua di fiori d’arancio

1.

Gli ingredienti

2.

Preparate lo sciroppo con almeno due ore d’anticipo: mescolate l’acqua, il miele, lo zucchero, l’acqua di fiori d’arancio e il succo di limone in un pentolino, e scaldate a fuoco medio. Lasciate sobbollire per 15-20 minuti senza mescolare finché non avrete ottenuto uno sciroppo. Fate raffreddare e mettete in frigo. Tritate i pistacchi, le noci e mandorle nel mixer con lo zucchero: non tritate troppo finemente

3.

Quando lo sciroppo è freddo, accendete il forno a 180 gradi. Stendete il primo disco di pasta sfoglia sulla spianatoia infarinata, tirando ai lati in modo da dare una forma rettangolare. Dividete il rettangolo a metà e spianate ancora in modo da ottenere due lunghe strisce (15×50 cm) che dividerete ancora a metà: avrete così 4 fogli di pasta

4.

Fate sciogliere la margarina a bagnomaria e spennellate il fondo di una pirofila grande circa 15×25 cm. Adagiate un foglio di pasta sul fondo, poi spennellate con margarina e coprite con un altro foglio. Continuate così con tutti i 4 fogli, poi versate la frutta secca tritata mista a zucchero e livellate

5.

Ripetete l’operazione del punto due col secondo disco di pasta e coprite sempre alternando con margarina spennellata, ultimo strato compreso. Incidete il dolce con diagonali distanti 5-6 cm in un senso, poi nell’altro (usate un coltello grande e affilato), in modo da creare un disegno “a diamante”. Infornate per 30- 35 minuti. Appena tolti dal forno, irrorate i baklava con lo sciroppo freddo

6.

Fate raffreddare completamente e servite. Estraete i dolci dalla pirofila con attenzione, sono fragili e appiccicosi… ma deliziosi!Buon Appetito da Kuri e da Vallé ♥
I nostri consigli
Omega 6
Gli omega 6 sono, come gli omega 3, acidi grassi polinsaturi, ma sono più diffusi in natura, è più semplice quindi introdurli con l’alimentazione.
Cosa prepariamo oggi?
Esperti Vallé

Nutrizionista

Esperti Vallé

I baklava sono dolci diffusissimi nei Paesi che si affacciano sulla parte orientale del Mediterraneo e in tutto il Medio Oriente: difficile stabilirne l’origine precisa, ma è molto probabile che li abbiate già provati al ristorante greco, turco o libanese. Per me l’incontro con queste sfoglie dolcissime, appiccicose e ripiene di ogni ben di Dio è avvenuto al ristorante Curdo e da allora le ho sempre adorate. Sono molto, molto dolci ma di solito un piccolo “diamante” a persona è più che sufficiente a soddisfare la voglia di dessert: per questo i baklava sono perfetti da servire col caffè quando il panettone o una fetta di torta sono di troppo.  Gli ingredienti preziosi, Il profumo e lo splendido colore verde li rendono perfetti per Natale, anche come dono