Baci di dama “365 giorni all’anno”

I baci di dama, dolci piemontesi ormai diffusi ovunque, dall'aroma unico e con una consistenza inconfondibile, dolcetti semplici ma eleganti. Questa è una versione senza latticini, impossibile da trovare in commercio ma che potrete preparare senza problemi con un piccolo aiuto che viene… dal freddo! Si può pensare che un tale gioiellino possa essere confezionato solo da un esperto pasticcere, ma non è così.

Categoria: Biscotti

7 voti

difficoltà

preparazione

40'

cottura

20'

persone

4

Baci di dama “365 giorni all’anno”

Stampa Email

ingredienti

Ingredienti per circa 20 baci

  • 100 gr zucchero
  • 100 gr di farina 00
  • 100 gr di nocciole
  • 80 gr di Vallé… naturalmente
  • 1 tuorlo d’uovo
  • 40 gr di cioccolato fondente
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia

1.

Versate nel mixer le nocciole e lo zucchero e tritate (lo zucchero assorbirà gli oli della frutta secca)

2.

Setacciate la farina in una ciotola e aggiungete il mix nocciole/zucchero e il tuorlo, poi mescolate

3.

Quando l’impasto comincia ad amalgamarsi, lavoratelo con le mani finché non è coeso; si sgretola facilmente, ma non spaventatevi, a questo porremo rimedio con i passaggi successivi

4.

Formate una palla, avvolgetela con la pellicola e mettetela in frigo per un’ora

5.

Trascorsa l’ora, togliete l’impasto dal frigo e formate tante piccole palline grandi come nocciole che adagerete in un contenitore adatto alla refrigerazione, abbastanza grande da contenerle tutte agevolmente (non devono appiccicarsi). Mettete in freezer per un’ora: questa operazione eviterà ai pasticcini di allargarsi troppo in cottura

6.

Accendete il forno a 160 gradi; quando il forno è in temperatura, togliete i baci dal freezer e adagiateli sulla placca da forno antiaderente (o quella normale ricoperta di carta forno) a 3-5 cm di distanza l’uno dall’altro. Infornate e cuocete per 15-18 minuti

7.

Una volta sfornati i baci, non toccateli fino a quando sono freddi (si distruggono da caldi), poi staccateli dalla placca con delicatezza; spezzettate il cioccolato e fatelo fondere a bagnomaria o nel microonde (350W per 5 minuti, mescolando a metà tempo), poi unite l’estratto di vaniglia e lasciate raffreddare per 10 minuti; girate i mezzi baci dalla parte piatta e fate cadere una goccia di cioccolato fuso nel centro, per poi appiccicare un’altra metà sopra. Ripetete per tutti i pasticcini e lasciate riposare per un paio d’ore in modo che il cioccolato si solidifichi bene

8.

Si conservano fino a una settimana chiusi in una scatola di lattaBuon Appetito da Kuri e da Vallé ♥
I nostri consigli
Come ottenere un impasto liscio?
Ecco un trucco per ottenere un impasto liscio: per permettere a tutti gli ingredienti di amalgamarsi perfettamente è meglio prepararli sul piano di lavoro già un’ora prima di iniziare a lavorarli. Solo la margarina può essere tolta all’ultimo momento dal frigorifero, perché si presenta già morbida e cremosa, pronta per darvi un risultato sempre soffice.
Cosa prepariamo oggi?
Cristina
Cristina

Questi dolci piemontesi, ormai diffusi ovunque, sono più che mai legati ai miei ricordi d’infanzia, a quando la domenica venivano avidamente spartiti tra me e i miei fratelli. Il loro aroma è unico, la consistenza inconfondibile, il loro aspetto semplice ma elegante. Si può pensare che un tale gioiellino possa essere confezionato solo da un esperto pasticcere, ma non è così. Questa è una versione senza latticini, impossibile da trovare in commercio ma che potrete preparare senza problemi con un piccolo aiuto che viene… dal freddo!