Polvere di peperone: effetto wow assicurato…scopri come!

Avete mai pensato di utilizzare la polvere di peperone? L’ingrediente segreto in molti piatti, per ottenere gusti e colori particolari.

Ecco i nostri suggerimenti, rimarrete stupiti dai suoi utilizzi. Il peperone è un ortaggio conosciuto e sfruttato nella cucina mediterranea: al forno ripieno, alla griglia, soffritto o in salsa, ormai ogni persona che ha dimestichezza con la gastronomia sa prepararlo in diverse e irresistibili varianti.

Meno conosciuto e a sicuro effetto wow è l’uso del peperone in polvere. Basta fare essiccare il frutto per bene al sole, in essiccatore o in forno (usiamo temperature inferiori a 42°C e allunghiamo i tempi se vogliamo mantenere intatti più principi nutrizionali possibile) e poi, quando è ben disidratato, metterlo nel mixer e ridurlo in una polvere impalpabile e colorata.

Polvere di peperone per cucinare e decorare i tuoi piatti
Polvere di peperone: usala per cucinare e decorare i tuoi piatti!

Particolarmente adatto è il peperone crusco, tipico del sud Italia; facciamone pure in abbondanza se ci piace, possiamo facilmente conservarlo in un vasetto di vetro e, anche se la luce col tempo ne intacca la tinta, il prodotto rimane comunque sano.

Questo ingrediente “segreto” può regalare retrogusti inaspettati nei piatti che offriamo e ben s’accosta a ricette salate (primi, secondi ma anche contorni) e dolci. Perfetto per i panificati come focacce e i muffin: aggiunto all’ultimo e senza impastare molto crea giochi di colore interessanti nel nostro spuntino.

Possiamo polverizzarlo anche sulla pasta con olio e aglio o usarlo per decorare un risotto, magari mantecato con uno dei condimenti Vallé, godendo dei contrasti cromatici e ampliando la gamma di consistenze presenti nella portata; l’ideale in questi casi è l’aver lasciato una parte essiccata integra, in modo che ci permetta di avere anche l’elemento croccante accanto al morbido del cereale e alla finissima “farina” del vegetale.

Anche le zuppe possono essere valorizzate dalla polvere: mettiamone una spolverata a freddo creando un disegno, magari assieme all’olio extravergine di oliva per nutrire lo sguardo di tinte calde e il corpo di vitamine e minerali preziosi.

Ottimo anche per le patate al forno, i ceci saltati in padella, per i purè di patate o di sedano rapa.

Abbiamo ormai preso confidenza con la polvere di peperone e adesso possiamo sperimentare: proviamo a usarlo per decorare il piatto di un dessert cremoso, alla vaniglia o al cioccolato, o una cheescake alla frutta.

L’effetto wow è assicurato!

Cosa prepariamo oggi?
I nostri consigli
24
Prediligi il consumo di spremute e centrifugati invece di eccedere in bevande gassate e zuccherate