Cinque piante aromatiche per il tuo balcone

La primavera non è soltanto nuovi colori, giornate allungate e prime prove costume. Primavera significa anche, e soprattutto, riscoprire profumi e sapori. È il momento giusto per liberare il nostro olfatto dal torpore invernale e dagli aromi casalinghi, preparandolo per la bella stagione. Niente di meglio che un set di piante aromatiche da tenere in balcone o, per i più fortunati, in giardino per allenare il naso. Già, le piante aromatiche sono un grande classico del focolaio domestico in versione primavera/estate: frizzanti, colorate e accessibili anche per chi non può vantarsi di possedere il famoso “pollice verde”. Con una piccola coltivazione homemade ci si sente coltivatori provetti. È davvero così facile? Provare per credere.

Basilico

Profumatissimo, ricco di oli essenziali, basta guardarlo per immaginarlo tuffato in una salsa di pomodoro. Per coltivarlo in casa saranno sufficienti poche accortezze: ricordarsi di tenere il compost umido e tagliare le cime per evitare che vadano a seme. L’esposizione ideale è sole la mattina e ombra il pomeriggio. Le foglie si possono consumare crude (lavate).
Il consiglio dell’esperto: piantate il basilico tra una coppia di piante di peperone o di peperoncini per scoraggiare attacchi di parassiti.

Salvia

Un piacere anche per il tatto: la consistenza della foglia di salvia è pressoché unica, non ruvida e nemmeno liscia, sfregare delicatamente un dito sulla superficie significa inebriarsi dell’aroma della pianta. La salvia chiede di essere tenuta in pieno sole, vuole acqua solo se il substrato è completamente asciutto. La salvia accompagna perfettamente le verdure di stagione e condisce pressoché qualsiasi primo piatto.

Piante aromatiche da balcone

Prezzemolo

Da trapiantare in un contenitore profondo e largo riempito con terra da giardino, terriccio ricco e un po’ di sabbia. Il prezzemolo è da tenere in una zona luminosa, ma meglio evitare il sole delle ore più calde della giornata. Irrigare regolarmente ma senza ristagni. Il prezzemolo è destinato a dividere, come i grandi: lo ami oppure lo odi. Se vi piace, si può surgelare ma anche utilizzare a crudo, spolverato sopra pesce, verdure o formaggi freschi.

Origano

Il profumo della pizza. O meglio: la pianta aromatica della pizza. La posizione ideale per l’origano è a pieno sole. Acqua? Irrigazioni saltuarie, solo quando il terreno è completamente secco. La raccolta delle foglie fresche può essere fatta sempre, le foglie dell’origano insaporiscono formaggi, insalate e pesce.

Menta

Fresca, dissetante, estiva. La menta può vantare decine di aromatizzazioni, dalle più intense e “glaciali” alle più tenui e morbide. Le foglie possono essere prelevate in qualsiasi momento, nel periodo vegetativo. L’ideale è usarle fresche: le sostanze contenute donano effervescenza e freschezza a verdure, pesce, carni e formaggi. La menta può essere usata anche nella composizione di frittate e, fresca o essiccata, per la realizzazione di tisane e bevande.
Il consiglio dell’esperto: è una pianta che tende a colonizzare il terreno, attenzione dunque a eventuali “colleghi di vaso”.

Cosa prepariamo oggi?
I nostri consigli
Come ottenere un impasto liscio?
Ecco un trucco per ottenere un impasto liscio: per permettere a tutti gli ingredienti di amalgamarsi perfettamente è meglio prepararli sul piano di lavoro già un’ora prima di iniziare a lavorarli. Solo la margarina può essere tolta all’ultimo momento dal frigorifero, perché si presenta già morbida e cremosa, pronta per darvi un risultato sempre soffice.