Il Carnevale e tutti i colori dei costumi della mamma

«Le menti più pure e più pensose sono quelle che amano i colori», è la frase di John Ruskin, l’autore de Le pietre di Venezia che ha ispirato il Carnevale di Venezia 2013. Medesima è stata quindi l’ispirazione che ho seguito per preparare questo menù. I colori della festa che prende origine dai Saturnali e dai riti precristiani che si manifestano anche nei piatto, per esorcizzare il freddo pungente delle giornate di Febbraio ma che sanno donare, improvvisa ed inaspettata, la luce frizzante dell’imminente Primavera.

Menu

COLAZIONE

Yogurt con fiocchi d’avena e mandarini

SPUNTINO

Tre quadretti di cioccolato fondente 70%

PRANZO

Farro al tardivo con alici marinate e mandorle a lamelle
Misticanza di radicchio con quartirolo, noci
e vinagreitte all’arancia

SPUNTINO

Una o due arance

CENA

Quiche di datterini confit e ricotta
Piccata di pollo con avocado
Burriche o ravioli dolci del Ghetto di Venezia
con mele e cannella