Pesca: proprietà, curiosità e dolci ricette

Buonessere

Che sia gialla, noce, bianca, la pesca è tra i frutti più apprezzati della stagione estiva. Perfetta in semplicità dopo i pasti o come spuntino, all’interno di sfiziose macedonie ma anche come ingrediente per i dolci, la pesca racchiude in sé tantissimo benefici. Scopriamoli insieme!

Le proprietà della pesca

Un carico di dolcezza e sapore ma anche di benefici, alcuni dei quali perfetti alleati per l’estate!

  • Magnesio, utile al sistema nervoso e a ridurre i crampi muscolari,
  • Potassio, un elemento che con le giornate estive è bene assumere  per reintegrare quanto viene perso a causa del caldo
  • Fosforo, che aiuta la crescita di denti e ossa oltre a regolare il pH
  • Vitamina C, che aiuta a contrastare i  danni da dai radicali liberi e stimola le difese immunitarie
  • Vitamina E: anch’essa importante per combattere i radicali liberi, favorisce anche il rinnovo cellulare ed è antiossidante.

Tutti i tipi di pesca +1!

I banchi dell’ortofrutta sono ricchi di varietà di pesca. L’Italia è infatti ricca di prodotti locali pregiatissimi, tutti da assaporare! Scopriamo insieme come riconoscerli e quali sono le caratteristiche.

  1. Pesca bianca: riconoscibile dalla sua buccia vellutata, ha una polpa bianca e filamentosa;
  2. La pesca gialla, anche lei dalla pelle vellutata, ha invece una polpa di colore giallo vivace;
  3. Nettarina, chiamata anche pesca noce, può essere bianca o gialla e si contraddistingue per la buccia liscia;
  4. La percocca, è la varietà utilizzata per preparare la frutta sciroppata e i succhi. Ha una polpa molto compatta e gialla ed è tipica di Calabria, Puglia e Campania;
  5. Tabacchiera, è detta anche saturnina o saturnia. Riconoscibile a colpo d’occhio per la sua forma schiacciata, è più dolce e succosa rispetto alle altre;
  6. Merendella, un prodotto tipico della zona di Catanzaro. Può avere polpa bianca o gialla e si contraddistingue per la buccia liscia di colore bianco-verde con venature rosse;
  7. Montagnola o pesca di Bivona, dal nome del comune siciliano in cui è coltivata. Ha polpa soda, dolce e aromatica;
  8. Pesca settembrina è detta anche tardiva di Leonforte, una località della Sicilia. Come suggerisce il nome, matura con la venuta dell’autunno; è particolarmente utilizzata per le marmellate;
  9. Pesca di Verona è un prodotto di IGP coltivato limitatamente nella provincia che le dà il nome. Le varietà sono diverse: dalle pesche bianche e gialle alle nettarine, a polpa gialla o bianca.

Pesca proprietà e ricette

Ricette golose con le pesche

Questo delizioso frutto è perfetto per preparare dolci gustosi adatti a ogni occasione. Ecco qualche idea che potreste provare!

Ricette per la colazione

Qualche idea fresca

E per merenda?

Perfette anche come dessert, queste ricette riusciranno a esaltare al meglio il gusto delle pesche. Non vi resta che provare!