Le 5 regole per impiattare al meglio

Buonessere

Alla scoperta delle 5 regole per impiattare al meglio: piccoli segreti in cucina rubati ai più grandi chef. Ora anche a casa saremo in grado di superare la “prova del cuoco”!

Abbiamo imparato a cucinare grazie a quanto ci hanno trasmesso madri e nonne, all’esercizio e a ciò che abbiamo letto su libri e riviste. I nostri piatti sono saporiti, oltre che pieni di nutrienti.

Ma ci manca quel tocco in grado rendere un piatto creato in casa a prova di ristorante gourmet. Nessun problema: alla fine di questo articolo avremo tutti gli spunti necessari!

Colori, consistenze, quantità, forme e decorazioni, oltre la cura dei dettagli, sono i 5 fattori che possiamo considerare per servire portate in occasioni speciali! Vediamo in analisi queste regole per impiattare punto per punto.

1.Colori

Che si tratti di antipasto, primo, secondo o dessert non affianchiamo un colore all’altro a casaccio. Ragioniamo per assonanza o per contrasto, scegliendo gli ingredienti in modo da sfruttare le sfumature di un’unica tonalità o affiancare un particolare in opposizione.

5 regole per impiattare al meglio

2. Consistenze

Intratteniamo i nostri ospiti offrendo loro una ricetta che contempli diverse durezze. Un morbido risotto, ad esempio, diventa più interessante se lo completiamo con una cialda o una chips che si trasformi in elemento croccante.

3. Quantità

Diceva l’iconica Chanel “Less is more”; dosiamo le porzioni e gli elementi nei piatti in modo elegante, senza però affamare i nostri invitati. Ricordiamoci poi di mettere in evidenza l’ingrediente principe, lasciando gli altri in secondo piano.

4. Forme

Valorizziamo il nostro cibo dandogli contorni definiti. Sbizzarriamoci pure sperimentando con coppapasta, bicchieri, ciotoline per creare tondi, quadrati e cupole. E se possibile facciamo sì che le forme create nel piatto non siano strutture a sé stanti ma abbiano un senso più complesso.

5. Decorazioni

Un fiore, un germoglio, una pennellata di crema, una spolverata di spezie o di semi sono decorazioni che aiutano a ravvivare la portata.

Facciamo prima le nostre prove e cerchiamo di capire qual è l’espediente più adatto in base a quanto scelto fino a questo momento.

Scontato ma meglio precisarlo: è buona cosa che sia edibile!

…manca a questo punto solo la nostra firma, un qualcosa che da oggi in poi aggiungeremo alla nostra creazione, che suggellerà la nostra opera e che l’ospite collegherà al nostro estro.

Pronti per stupire i vostri ospiti con queste 5 regole per impiattare?

Potrebbero interessarti anche