Differenza tra marmellata e confettura: ricette super-gustose

Buonessere

Spesso confuse e chiamate nello stesso modo, in realtà sono preparazioni differenti. Siete curiosi di scoprire qual è la differenza tra marmellata e confettura? Vediamola insieme, ma prima… immergiamoci nel gusto!

La differenza tra marmellata e confettura in 8 ricette pazzesche!

Una volta capito che cosa distingue questi ingredienti, oltre ad un acquisto più consapevole potrete utilizzarli in cucina al meglio.

Marmellata

La distinzione tra queste preparazioni viene regolata da una direttiva dell’Unione Europea, applicata dall’ordinamento italiano nel 1982. Nulla viene lasciato al caso!

Nello specifico si può parlare di marmellata quando vi riferite a un prodotto fatto di zucchero e agrumi (arancia, mandarino, limone, cedro, bergamotto, pompelmo) in cui la percentuale di frutta sia almeno il 20%. Le parti di agrumi utilizzabili sono polpa, purea, succo, estratti acquosi e scorza. Quindi si tratta di una mescolanza, portata a gelificazione adeguata, di:

  • Zuccheri;
  • Acqua;
  • Polpa e/o purea solo ed esclusivamente di agrumi.

Come utilizzarla con gusto in cucina?

Ecco alcune ricette perfette con il valido supporto del nostro Vallé Pasticceria, il condimento per realizzare dei dolci fantastici, proprio come se foste degli chef. Torte soffici, crostate e creme non saranno più una sfida, bensì un successo garantito:

  1. Sfogliatine con marmellata e ricotta: 45 minuti, gusto favoloso!
  2. Crostata vegana con marmellata di limone: 50 minuti, super-facile!
  3. Pancakes integrali con marmellata di arance: per la vostra colazione di gusto.

Fantastica anche semplicemente spalmata sulle fette biscottate al mattino con un buon caffè.

Confettura

La confettura invece, viene definita come un prodotto contenente:

  • Zucchero;
  • Polpa o purea di tutti gli altri tipi di frutta. La percentuale non può essere inferiore al 35%, ma obbligatoriamente superiore al 45% nel caso della “confettura extra“.

Ecco alcune ricette per esaltare al meglio il gusto della vostra confettura preferita:

  • Iniziamo con una torta a tema per il periodo: perché non realizzare una buonissima ricetta per celebrare i giochi olimpici? La confettura ai frutti di bosco, i confetti colorati e Vallé Pasticceria saranno gli assoluti protagonisti. Anche in questo caso infatti sarà la scelta ideale per realizzare dei dolci a regola d’arte!
  • Uno dei grandi classici della pasticceria ha proprio la confettura di albicocche come protagonista, conoscete tutti i trucchi per realizzare la Sacher?
  • Perfetti per le mattine d’estate, ecco i quadrotti allo yogurt con confettura ai frutti rossi: un’ora e il piatto è pronto!

Differenza tra marmellata e confettura mani riempiono tortini

Nel dubbio, c’è anche la composta!

Una terza opzione è quella della composta, la cui percentuale di frutta non è inferiore ai due terzi. Nella composta lo zucchero aggiunto è minore rispetto alle prime due opzioni, perfetta quindi se è un aspetto a cui prestate particolarmente attenzione.

Provatela in abbinamento a una Charlotte Royale, una ricetta di Damiano Carrara che vi stupirà con la sua prelibatezza. Qui potete trovare tutti i motivi per cui realizzarla con Vallé Pasticceria. Ma anche delle crepes fatte in casa con composta realizzata da voi… un ottimo modo per mangiare più sano e divertirvi in cucina!

 

Ora che conoscete al meglio la differenza tra marmellata, confettura e composta, quale correrete ad assaggiare per prima?