Cosa significa mangiare Smart?

Buonessere

Vallé Italia anche quest’anno collabora con SmartFood, programma di ricerca dell’Istituto Europeo di Oncologia. SmartFood è un programma di nutrizione e divulgazione nato all’interno dell’Istituto Europeo di Oncologia di Milano con l’obiettivo di mettere la conoscenza scientifica al servizio di un’alimentazione sana e preventiva. I ricercatori e i nutrizionisti che ne fanno parte lavorano ogni giorno per promuovere uno stile di vita sano e fornire strumenti pratici per adattare le informazioni ottenute attraverso la ricerca scientifica alle abitudini alimentari quotidiane dell’individuo.
Nella nostra sezione dedicata, grazie al lavoro a stretto contatto tra i nutrizionisti di SmartFood e i food blogger che collaborano con Vallé, proponiamo ricette che coniugano al meglio gusto e salute.
Del resto, quello della salute a tavola è un aspetto sempre più rilevante e centrale nelle abitudini del nostro paese.

come mangiare smart

Una recente ricerca presentata a Tuttofood sul rapporto tra cibo, scienza e tecnologia ha rivelato che il 67% degli italiani è convinto che il cibo salutare si radicherà sempre più e che si presterà una crescente attenzione all’impatto che i cibi hanno sulla salute delle persone.
Il cosiddetto “salutismo” diventa dunque la frontiera più avanzata dello stile alimentare italiano. Il 94,4% degli italiani, secondo la ricerca, ritiene “molto” o “abbastanza” importante, tra i criteri che guidano l’acquisto dei prodotti alimentari, avere informazioni complete sugli ingredienti, la provenienza e tutto quello che consente di definirne la biografia.
Importante è anche il ruolo dei media: per il 71,4% degli italiani, quando parlano di alimentazione, tv, radio, giornali e testate web dovrebbero concentrarsi sui cibi che fanno bene e aiutano a vivere più a lungo e in buona salute. Dai media ci si attende che aiutino le persone a scegliere i cibi salutari, che riducano i rischi di cronicità e di non autosufficienza, confutando fake news e falsi miti; perché per il 61,9% degli italiani oggi circolano ancora troppe notizie sbagliate o parziali sul cibo.

Vallé Omega3 può aiutare a diminuire il consumo di grassi saturi in alcune preparazioni dolci e salate in sostituzione del burro apportando una quota significativa di acidi grassi omega-3 che non vengono alterati dalla cottura. E in più: contiene olio di Semi di lino, ricco di omega-3 di origine vegetale; aiuta a raggiungere il fabbisogno raccomandato di omega-3: ha il 37% di grassi in meno rispetto alla media dei burri più venduti; si basa su una ricetta vegetale, senza olio di palma, senza conservanti, senza grassi idrogenati e senza glutine e ha un alto contenuto di vitamina E e di vitamina B1.

Vallé ritiene che un’alimentazione corretta e bilanciata rappresenti uno strumento fondamentale di prevenzione nei confronti di molte malattie. Inoltre, tra i diversi fattori ambientali in grado di influenzare il nostro stato di salute, la dieta, è sicuramente uno di quelli più facilmente modificabili.

Potrebbero interessarti anche