Fughe romantiche: la gita su due ruote

“Ma quanto è bello andare in giro con le ali sotto i piedi…”. Ci si sente davvero così, come i protagonisti di una famosa canzone, viaggiando su due ruote. Sensazioni uniche di libertà e di leggerezza che è bello assaporare in solitudine ma ancor più in coppia.

È bello andare in moto in due. È bello viaggiare vicini e condividere insieme percorsi, destinazioni, suggestioni. Rispetto all’auto, un viaggio in moto permette di immergersi anche con i sensi nei paesaggi che si attraversano e così, con l’aria che entra dentro il casco, di sentire gli odori di un bosco o dell’erba appena falciata dei prati o ancora il profumo di salsedine, piuttosto che l’aroma del pane fresco che esce dalla forneria di una strada di provincia.

Sensazioni che è bello raccontarsi mentre si viaggia insieme o una volta scesi di sella, quando un mezzo a due ruote si parcheggia in un attimo, anche nei centri urbani più affollati e vicino alle attrazioni turistiche più gettonate.

Un viaggio in moto a due è un’esperienza davvero bella, che regala anche alla gita fuoriporta un sapore particolare. L’importante è che guidatore e passeggera viaggino comodi e in sicurezza. Per farlo basta seguire poche e semplice regole e avere qualche accorgimento.

Tra le regole, oltre all’ovvio uso del casco, quella di una guida prudente, che permetta di affrontare la strada senza inutili stress.

Scherzi a parte, un altro accorgimento importante riguarda l’abbigliamento: è raccomandabile indossare una giacca o un giubbino che ripari dall’aria, meglio se provvisto di imbottitura interna da staccare nei giorni più caldi e preferibilmente munito di protezioni sulle spalle e sui gomiti.

In commercio ce ne sono di tantissimi modelli, per lui e per lei, anche molto femminili, che per stile e versatilità possono essere indossati tranquillamente nel tempo libero e che sono pratici se la gita si estende per il weekend. L’acquisto di una giacca da moto per la fidanzata diventa anzi un graditissimo regalo oltre che un incentivo ad abbattere le resistenze delle passeggere più timorose.

A proposito di pensieri carini, può essere una buona idea l’acquisto di due dispositivi interfono, da applicare ai caschi, che permettono di chiacchierare durante il viaggio, con un maggiore senso di vicinanza.
Quanto ai percorsi da scegliere… non c’è che l’imbarazzo della scelta! Laghi, colline, montagne, città d’arte: non c’è luogo che non possa essere raggiunto nel giro di poche decine di chilometri nel nostro Paese. Un bell’itinerario, per chi vive in Lombardia o nelle sue vicinanze, è la Franciacorta, in provincia di Brescia.

Gita in moto su due ruote, la Franciacorta

C’è di tutto e per tutti i gusti, a cominciare dal Circuito Internazionale di Franciacorta, presso Chiari, dove è possibile girare in pista e imparare tutti i segreti del tracciato in completa sicurezza, da soli o accompagnati da un istruttore.

Poi, ideale da percorrere insieme in moto, c’è la “Strada del Franciacorta” tra il lago d’Iseo e la città d’arte di Brescia, ben indicata da un’apposita segnaletica. Un itinerario affascinante che consente di godere il paesaggio, visitare oasi naturali, antiche corti monastiche, le cantine dei celebri produttori di vino locale, assaggiare la gastronomia in uno degli innumerevoli ristoranti e bistrò e, se si rimane fuori la sera, farsi ospitare in uno dei tanti agriturismo e relais de charme presenti su quel territorio.

L’ideale per una gita romantica, no? Tutte le info necessarie per organizzare la gita sono facili da trovare, basta visitare il sito.

E prima di tornare, un’ultima chicca per gli amanti della buona tavola: vale la pena una breve deviazione a Barbariga o Longhena, due paesini al confine della Franciacorta e a pochi chilometri a sud di Brescia, celebri per la produzione dei casoncelli, simili ai ravioli ma dalla caratteristica forma “a caramella”, che vengono realizzati a mano nei vari laboratori e proposti con diversi ripieni.

Gita in moto su due ruote, i casoncelli

Buonissimi quelli a base di verdure, da bollire in pentola e poi mantecare in padella con Vallé&burro , salvia e una spolverata di formaggio grattugiato. Una ricetta facile, da preparare in due e da gustare davanti a un bicchiere di vino rosso, ovviamente della Franciacorta, prima di brindare all’amore e.. perché no, alla moto!

Cosa prepariamo oggi?
I nostri consigli
Pomodori per l’abbronzatura
Il licopene, presente nei pomodori, stimola la produzione di melanina e di conseguenza favorisce l’abbronzatura proteggendo la pelle dai danni causati dall’esposizione solare.